Ferrari Story (Gli stabilimenti) issue 6

Languages English language icon English
Italian language icon Italian
Photographer Gianni Rogliatti, Ferrari SpA, Pininfarina
Editor Gianni Rogliatti
Publishing Motor Italia, 1986
Dimensions softcover, 31 pages, 210 x 298 mm

Italian language icon Descrizione della fabbrica con foto e pianta
La produzione Ferrari si è sempre distinta per le eccezionali caratteristiche dei motori: la copertina di questo numero raffigura emblematicamente il prodotto degli stabilimenti, in particolare il motore sezionato della nuova Testarossa.
English language icon Factory description with photos and map
The Ferrari production has always been notable because of the outstanding characteristics of the engines: the cover of this issue depicts the products of the factory, in particular the cut out engine of the new Testarossa.
Supplemento al Auto Italia N. 1, I semestre 1986

Started life as a supplement to Motor Italia in 1984, Ferrari Story developed to a standalone and mature annual magazine in 1995 until it's demise in 2009.

Cover of Ferrari Story (Gli stabilimenti) issue 6, %!s(<nil>)

Table of Contents

English Articles

Description
Preface

Gianni Rogliatti


Ferrari as a factory: the industrial reality of this Company not always is understood in its right dimension by the people that have not had the luck to visit the Maranello factory (as well as the one in Modena where the bodies are built and the Pininfarina in Turin where the shapes for the new models are designed).

Engineer Enzo Ferrari himself, when invited to go meeting any of the big personalities, usually answers that he prefers that people come to Maranello, because besides meeting him they will see how they work and what they do at Ferrari.
In the following pages an attempt is made to guide the reader in an ideal visit to this factory, in many aspects unique.

Italian Articles

Description
Prefazione

Gianni Rogliatti


Ferrari come stabilimento: la realtà industriale di questa marca non sempre è compresa nella sua giusta dimensione da chi non ha avuto la fortuna di visitare lo stabilimento di Maranello (e quello complementare di Modena per le carrozzerie dei nuovi modelli).

Lo stesso ingegner Enzo Ferrari, quando viene invitato a recarsi in visita da questo quel personaggio, suole rispondere che preferisce siano gli altri a venire a Maranello, perché in tal modo, oltre a conoscere lui, portranno vedere come si lavora e cosa si fa alla Ferrari.
Nelle pagine che seguono si è cercato di guidare il lettore in una vista ideale a questa fabbrica, per molti versi unica nel suo genere.