Mille Miglia 1994

La Mille Miglia Editrice

Languages English language icon English
Italian language icon Italian
Author Pino Allievi
Photographer Pat Behar, Ercole Colombo, Vincenzo Giacò, Giogio Giavelli, Jilles Levent
Publishing La Mille Miglia Editrice
Dimensions hardcover, 191 pages, 235 x 338 mm

Uomini e automobili di oggi e di ieri
Men and Cars of Today and of Yesterday

Retrospective yearbooks covering the annual Mille Miglia event. A regularity race for classic and vintage cars. Participation is limited to cars which have competed the original Mille Miglia between 1927-1957, and have been produced prior to 1957. The "thousand mile" route from Brescia to Rome and back to Brescia.

Cover of Mille Miglia 1994, La Mille Miglia Editrice

Table of Contents

English Articles

Page Section Description
5 Index
9 Brescia, Beginning of the Century A flash in the dust. It was a car, the Superba

Sergio Gianani


The OM entered in the first Mille Miglia a car destined to make history. It was an immediate success for the industry of the town of the Lioness. Even if the whole thing had been born more for the sake of having a dare than to take part in a real race.
19 The Story I want to live the race clinging to the windscreen

Manuel Vigliani


Manuel Vigliani, the great bard of the race, who passed away a little more than a year ago, has left us with his excellent article he wrote after his first hand experience of the 1954 Mille Miglia, on a Fiat 1100, together with a friend.
27 The Character Brivio, darkness brought victory

Pino Allievi


The 1936 win was miraculous because it came at the end of a race which had been dominated nearly until the finish: that is when the headlights broke. Thus the gap with the nearest chasing car was only 32 seconds.
37 Posters The painted charm of the genial professor

Paolo Mazzetti


Paolo Cassa devised and made the most beautiful posters of the Mille Miglia, over and above the logos, labels and maps. A very broad activity in the illustrative field: but he thought of himself mostly as a painter. Today there is a Neapolitan engineer treading his path, Enzo Naso.
47 The City: Rome Those wonderful actresses waiting on the Flaminia

Sergio Favia del Core


It was on a VIP stand that the world of show business could see the Mille Miglia roar past in the capital city. But the race from Brescia has always been in everyone's heart and is loved to this day, in the classic version, by thousands of spectators who wait for the competitors all over the Lazio region.
59 Countess Maggi You are all welcome at my home

Peter Miller


Camilla Martinoni Caleppio in Maggi, the real host of the Mille Miglia. The wife of Aymo who was among the founders of the race, is universally known for her hospitality, as well as for her poise. A discreet lady, full of humor, who loves England and refined things.
69 The Photographer Ferruccio Testi's lens points into history

Franco Zagari


Many of the best pictures from the first editions of the Mille Miglia are Ferruccio Testi's. A degree in Pharmacy, a restless globetrotter, he was a friend of many personalities, first among them Ferrari. His eccentricities, the saga of the restoration of his archive and that of Odoardo Gandolfi.
83 Memories: 1934 Ferrari's counsel gave wings to Varzi

Gianluca Gasparini


Nuvolari reached Imola with two minutes advantage on the redoubtable Achille. Who after a lively discussion allowed himself to be convinced by the clever strategist from Modena who wanted him to use grooved tyres. On these Varzi, driving on the wet, dominated the last part of the race. And won.
91 The Diary The presenter in white overalls
Simona Ventura was one of the attractions of the race. The excitement of the start and the expectations. Canè: "I shall win". He was right. From the cold of the Terminillo to the heat of the plains and its enthusiastic crowds.
169 The English Moss left his mark. Make way for the gentlemen

Mauro Gentile


The mythical Stirling is still the record holder of the race from Brescia, as well as the only one to have won the race. Then many fans came, attracted by the classic nature of the race. From Michael of Kent to lesser known celebrities. Here are the tales of some of the ones who took part in the last edition.
177 The Couple The Mille Miglia dream inside a shop window

Andrea Cremonesi


Giorgio Borgogna, owner of a clothing shop, raced the latest event in a Renault 4 CV which had been made available by the organizers to the best dressed shop window. And to share this extraordinary adventure he chose another shop owner, Francesco Parolin, a jeweler.
183 The Winners Canè and Lucia Galliani. The perfect wedding

Daniele Buzzonetti


Partners in real life since 1968, but also racing partners, united by the same passion, it is many years now that they also share the winds. They come from San Lazzaro, near Bologna, they won with an Aurelia B20 bought eight years ago, after they had managed to win in 1992 with a BMW 507.

Italian Articles

Page Section Description
5 Sommario
8 Brescia, Inizio Secolo Un lampo nella polvere. Era un'auto, la Superb

Sergio Gianani


La OM schierò alla prima Mille Miglia una vettura destinata a fare epoca. E fu subito un successo per l'industria della città della leonessa. Anche se la cosa era nata più per il gusto di affrontare una sfida temeraria che non con la consapevolezza di affrontare una gara vera e propria.
18 Il Racconto Voglio vivere la gara attaccato al parabrezza

Manuel Vigliani


Manuel Vigliani, grande cantore della corsa scomparso poco più di un anno fa, ci ha tramandato questo pregevole articolo che scrisse dopo la sua esperienza nelle Mille Miglia del 1954, su una Fiat 1100, in compagnia di un amico.
26 Il Personaggio Brivio, la vittoria che arrivò al buio

Pino Allievi


Il successo del 1936 fu miracoloso, perché giunse al termine di una gara dominata sin quasi alle fine: quando si ruppero i fari. E così il margine sul più vicino inseguitore fu di appena 32 secondi.
36 Manifesti Il fascino dipinto del genio professore

Paolo Mazzetti


Paolo Cassa ideò e realizzò i più bei cartelloni della Mille Miglia, oltre che marchi, etichette, cartine. Un'attività vastissima nel campo dell'illustrazione: ma lui si sentiva soprattutto pittore. Oggi c'è un ingegnere napoletano sulla sua strada, Enzo Naso.
46 La Città: Roma Quelle splendide attrici in attesa sulla Flaminia

Sergio Favia del Core


Era su una tribunetta VIP che il mondo dello spettacolo vedeva transitare la Mille Miglia nella capitale. Ma la corsa bresciana è sempre state nel cuore di tutti ed è amata ancora oggi, nella versione storica, da migliaia di spettatori che attendono i partecipanti nelle varie località laziali.
58 La Contessa Maggi Siete tutti invitati da me

Peter Miller


Camille Martinoni Caleppio in Maggia, la vera padrona di casa della Mille Miglia. Moglie di Aymo, che fu tra gli ideatori della corsa, è universalmente conosciuta per la sua ospitalità, oltre che per la sua classe. Una signora discreta, piena di humour, che ama l'Inghilterra e le cose raffinate.
68 Il Fotografo L'obbiettivo nel tempo di Ferruccio Testi

Franco Zagari


Molte delle immagini più belle delle prime edizione della Mille Miglia sono di Ferruccio Testi. Laureato in farmacia, irrequieto e giramondo, fu amico di molti personaggi, primo tra tutti Ferrari. Le sue stravaganze, la storia del recupero del suo archivio e di quello di Odoardo Gandolfi.
82 Rievocazioni: il 1934 Il consiglio di Ferrari diede le ali a Varzi

Gianluca Gasparini


Nuvolari giunse a Imola con due minuti di vantaggio sul forte Achille. Il quale, dopo un acceso battibecco, si lasciò convincere dal celebre stratega modenese e usare gomme ancorizzate. Con le quali Varzi, sull'acque, dominò la parte conclusiva della gara. E vinse.
90 La Cronaca La presentatrice dalla tuta bianca
Simona Ventura è stata una delle star della corsa. Le emozioni alla partenza ed i pronostici. Canè: "Vincerò io". Aveva ragione. Dal freddo del Terminillo al caldo delle pianure e di un pubblico entusiasta.
168 Gli Inglesi Moss lasciò il segno. Oggi spazio ai gentlemen

Mauro Gentile


Il mitico Stirling rimane il recordman della corsa bresciana, oltre che il solo ad aver vinto la gara. Poi sono arrivati tanti appassionati, attratti dalla rievocazione storica. Da Michele di Kent a personaggi meno noti. I racconti di alcuni dei partecipanti all'ultima edizione.
176 La Coppia Il sogno Mille Miglia dentro una vetrina

Andrea Cremonesi


Giorgio Borgogna, titolare di un negozio di abbigliamento, ha corso l'ultima gara con una Renault 4 CV messa a disposizione dagli organizzatori come premio a chi addobbava meglio la propria vetrina. Ed ha scelto come campagno di questa straordinaria avventura un altro commerciante, Francesco Parolin, orefice.
182 I Vincitori Canè e Lucia Galliani. Il matrimonio perfetto

Daniele Buzzonetti


Compagni nella vita dal 1968 ma anche compagni nelle corse, accomunati dalla stessa passione, i due si dividono da anni anche le vittorie. Bolognesi di San Lazzaro, hanno vinto con una Aurelia B20 acquistate 8 anni fa, dopo che nel 1992 erano riusciti a imporsi con una BMW 507.
188 Ordine di Partenza
190 Classifiche